vocisullaluna

se esiste il senso della realtà deve esistere il senso della possibilità

The city of Chicago: Christy Moore

Durante il concerto di Alan Stivell ho ripercorso un po’ tutto il mio personale e mai troppo folto repertorio di musiche di tradizione celtica, irlandese, bretone, scozzese, manx…con una punta di nostalgia per quei vinili e soprattutto per le musicassette acquistate negli anni ’80: una addirittura a Sligo, deliziosa cittadina del nord ovest di irlanda, terra di William Butler Yeats. Così ritrovando su you tube questo gioiello del grande Christy Moore ho provato a tradurne il testo

A Chicago, per le vie della città

Quando calano le ombre della sera

C’è gente che sogna

Le colline del Donegal

1847: fu l’anno in cui tutto ebbe inizio

Gli atroci morsi della fame

Ne strapparono un milione alla loro terra.

Ma non viaggiarono in cerca di gloria

Non li mosse l’ingordigia

Fu un viaggio per sopravvivere

Tra le onde tempestose del mare

A Chicago per le vie della città

Quando calano le ombre della sera

C’è gente che sogna

Le colline del Donegal

Alcuni di loro ebbero buona sorte

Altri conobbero la fama

Per i più fu la vita fu dura

E caddero su quella terra.

Si dispersero nel paese

su carrozze di treni

ma portarono musica e canzoni

Per alleviare la solitudine del cuore

A Chicago per le vie della città

Quando calano le ombre della sera

C’è gente che sogna

Le colline del Donegal

 

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: