vocisullaluna

se esiste il senso della realtà deve esistere il senso della possibilità

La musica è altrove. Bonus track/3 Pane e Rose e il Ladro

Pane e Rose (1988). Alla ricerca di mondi e sonorità primordiali e terrigne Branduardi compie un’inattesa incursione in America latina, più le Ande che il Brasile, e in un’Africa popolata di sciamani  – come il protagonista della prima traccia, l’Albero – e percussioni tribali. Ne esce questo disco molto sui generis, dove perfino la voce dell’artista risulta diversa più infantile, quasi stentorea e fragile. Nonostante l’ampio ricorso ai fiati e il sapore fortemente etnico, c’è molta elettronica mentre le percussioni, come detto, danno una fortissima caratterizzazione ad ogni pezzo. Per la prima volta Branduardi duetta con un’interprete femminile; si tratta della voce robusta e sensuale di Petra Montecorvino, presente in Frutta, Barbablu e Tango, quest’ultimo la vera punta di diamante del disco, per la melodia, essenziale ma splendida e l’uso della chitarra classica che disegna glissate e rivolti che ingolosiscono chiunuqe abbia mai poggiato le proprie mani sullo strumento.  Commovente anche 1° aprile 1965 sul testo di una lettera scritta da  al padre, con una sinuosa introduzione afidata all’oboe, strumento molto amato da Angelo, mentre merita una menzione la suadente Angelina, melodia spiegata e cantabilissima dopo un’introduzione di fiati arrangiati in maniera lievemente dissonante. Voto 8.5

Il Ladro (1990) un disco che è un vero rebus. Salutato anche dalla critica solitamente meno compiacente ( e spesso poco competente) come un lavoro di grande interesse è stato prima sconfessato poi rivalutato da Branduardi stesso. Una cosa è certa, si tratta dell’ultimo lavoro fortemente segnato da quell’estetica minimalista, di sottrazione di suono che aveva debuttato con Branduardi 81. “In fondo a furia di togliere qua e là si finisce per fare il lavoro di un depresso” – dirà Angelo in una successiva intervista. Più che di depressione si tratta in realtà di un’atmosfera inquietante ed enigmatica. Quasi in ogni canzone c’è un fatto non spiegato, un silenzio taciuto, un ricordo angosciante. Madame, la seconda traccia è un faccia a faccia tra una specie di zingara e l’uomo cui legge la mano ma che forse ne è l’amante e ancora più probabilmente sta per abbandonarla. Uomini di passaggio, il brano musicalmente più riuscito ci consegna in un suadente tempo di milonga un quadro di desolazione urbana su cui campeggiano volti minacciosi di chi “non è mai stato bambino”. Ancora evidenti tracce di America Latina in Amazzonia, che evoca la deforestazione selvaggia dell’area in cui rimane solo “polvere negli occhi”. Ruvide e quasi denudate dall’armonia Il tempo di partire e il Grido dove eccelle la splendida fisarmonica di Richard Galliano, guest star del disco. Voto 8.5

Advertisements

Navigazione ad articolo singolo

4 pensieri su “La musica è altrove. Bonus track/3 Pane e Rose e il Ladro

  1. Petra Montecorvino e, soprattutto, Richard Galliano? Ottimo!

  2. Conosco meglio Pane e rose perchè l’ho nel cd in auto e va in continuazione quando viaggio, oltre a Tango, unicum, mi piace anche Barbablù, Pioggia, Miracolo a Goiana, Scatolette, insomma al momento è questo che sento mio.

  3. Grampasso in ha detto:

    Ne “Il ladro” Branduardi sveste i panni del menestrello
    per regalarci il disco più “sincero” della sua carriera,
    per una volta abbandona i lidi sicuri di ballate, favole antiche e tradizioni popolari,
    per cucirsi addosso una musica e testi, specchio del suo stato d’animo del momento: malinconici, cupi e austeri, ma straordinariamente ricchi di fascino tenebroso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: